3 Ottobre 2017 - 22:37
Olimpiadi di debate, gli studenti del Galilei alla selezione regionale

Busto Arsizio

C'erano anche gli studenti del Galilei alla selezione regionale dei partecipanti alle olimpiadi nazionali di debate, una prova che richiede agli studenti la capacità di argomentare una tesi  edi controargomentare  di fronte alle obiezioni di chi sostiene l'opinione opposta.

Al termine di una giornata di debate intensa, sabato 30 settembre la squadra dell'istituto "Mosè Bianchi" di Monza si è aggiudicata la possibilità di partecipare alla fase finale delle olimpiadi di debate, che si svolgerà a Roma dal 15 al 18 novembre.

Le selezioni regionali della Lombardia – organizzate dall’istituto "Enrico Tosi" di Busto Arsizio – hanno visto la partecipazione di 23 scuole: "Abba-Ballini" diBrescia; "Alberti" di Bormio;  "Tosi" di Busto Arsizio; "Lunardi" di Brescia;  "da Vinci" di Carate Brianza;  "Galilei" di Caravaggio; "Pacioli" di Crema; "Facchinetti" di Castellanza; "Iris Versari" di Cesano Maderno; "da Vinci-Pascoli" di Gallarate; "Capirola" di Leno; "Enriques" di Lissone; "Mosè Bianchi" di Monza; "Hensemberger" di Monza; "Valentini" di Monza; "Carlo Porta" di Monza; "Cremona" di Milano; "Majorana" di Seriate; "Pinchetti" di Tirano; "Ferraris" di Varese; "Floriani" di Vimercate; "Banfi" di Vimercate.

Le squadre, composte da quattro studenti, si sono incontrate due volte, dibattendo prima un tema preparato - "Le navi delle Organizzazioni Non Governative non devono soccorrere i migranti?" -, e poi preparando un tema reso noto solo un’ora prima - "Nelle scuole superiori l’uso dei telelfonini cellulari durante le lezioni deve essere consentito?".

In un clima vivace le squadre si sono incontrate sostenendo, per ogni tema, la posizione pro o contro che è stata loro assegnata al momento del dibattito.

La preparazione di un debate è trasversale a ogni tematica: ogni debater e ogni squadra si documentano sia sulle argomentazioni a favore sia su quelle contro; per questo il debate sviluppa la capacità della ricerca e della documentazione e di lavorare in gruppo, il pensiero critico e molte altre competenze importanti per saper parlare in pubblico, esponendo con convinzione la propria idea nel rispetto di quella degli altri

Hanno collaborato alla organizzazione della giornata quaranta studenti del Tosi e della rete "Wedebate", che hanno accolto e fatto da tutor alle squadre, e una decina di studenti del Tosi che hanno curato la documentazione e la comunicazione dell’evento.

Parole chiave